La Camminata della Speranza

 

La Camminata della Speranza arriverà per la prima volta a Perugia per esprimere vicinanza e sostegno ai bisogni delle persone con disabilità e a quelli delle loro famiglie.

Giunta alla 28° edizione, la Camminata della Speranza – promossa dal Centro Speranza – costituisce l’appuntamento annuale in Umbria che mette a confronto il mondo politico-istituzionale, riabilitativo e socio-sanitario, le autorità religiose e la società civile sull’urgenza di promuovere una società solidale, capace di accogliere la fragilità umana nelle sue diverse complessità.

Programma

 


La Mappa del Percorso


 

 


Ristoro & Caffè del Benvenuto

Il programma prevede due momenti di ristoro:
– ore 10 Giardini del Frontone
– ore 13.30 Piazza IV Novembre


Il Caffè del Benvenuto è un’iniziativa solidale realizzata in collaborazione con il Consorzio Perugia in Centro: un gesto di solidarietà e accoglienza verso i partecipanti alla Camminata della Speranza. 

Bar e ristoranti aderenti all’iniziativa offriranno il caffè scontato a 0,50 € e l’accesso ai servizi ai tutti i partecipanti che mostreranno il braccialetto consegnato al momento dell’iscrizione all’evento.

Hanno aderito all’iniziativa:

  • Turan Cafè – Piazza IV Novembre, 31
  • Caffè  Turreno – Piazza Danti, 15
  • Il Bistrot – Piazza Matteotti, 32
  • Blitz Caffè – Corso Vannucci, 99
  • Caffè Mazzini – Via Giuseppe Mazzini, 13
  • Caffè di Perugia – Via Giuseppe Mazzini, 10
  • Living Café – Via della Rupe, 1
  • Caffè Blu – Piazza della Repubblica, 74
  • Caffè Vannucci – Corso Pietro Vannucci, 61

 

“goccia dopo goccia, passo dopo passo” 

L’accoglienza della cittadinanza perugina passa anche nella collaborazione con Umbra Acque S.p.A. che metterà a disposizione autobotti e distribuirà borracce che i partecipanti potranno riempire nei 3 punti di erogazione predisposti alla partenza al Don Guanella, ai Giardini del Frontone – dove alle ore 10 ci sarà la sosta – e in Piazza IV Novembre punto di arrivo del corteo.


Ringraziamenti

La 28° Camminata della Speranza è stata organizzata dal Centro Speranza in sinergia con l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Perugia.

Si ringraziano l’Amministrazione del Comune di Perugia, le autorità civili, l’Arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve, tutte le associazioni che hanno aderito e i numerosi volontari che hanno collaborato all’organizzazione dell’evento. Per il fondamentale supporto operativo (in ordine sparso!) si ringraziano Associazione Madre Speranza Onlus, Giovani Amore Misericordioso, Agesci, Anspi, Coordinamento dei Centri Socio Culturali, Bande, Comitato Perugia in Centro, Associazione Borgo Bello, Associazione Vip Clown, gruppi di cammino “Piedibus della Salute e del Ben Essere” – azione del programma del Dipartimento di Prevenzione della Usl Umbria1 – Misericordie, Unitalsi, Auser, Croce Rossa Italiana e la Protezione Civile.


Storia dell’evento

La Camminata della Speranza muove i primi passi nel 1989.
All’epoca, il Centro Speranza – inaugurato nel settembre del 1984 – aiutava le prime famiglie di bambini con cerebro lesioni gravi. Le suore della Congregazione delle Ancelle dell’Amore Misericordioso – che ancora oggi gestiscono la struttura socio-riabilitativa ed educativa – fin dal principio ispirarono la loro opera di carità ai principi del Trattamento Pedagogico Globale, un intervento terapeutico-educativo messo a punto da Vittorina Gementi, insegnante, pedagogista e fondatrice della Casa del Sole per bambini cerebropatici a Mantova, la quale aveva trovato la sua guida spirituale in Madre Speranza e nell’Amore Misericordioso.
Come a Mantova, dove già dal 1983 si svolgeva La “Camminata dell’Amicizia”, momento sociale d’incontro e di preghiera dedicato alle famiglie dei bambini disabili, così anche le suore di Fratta Todina  organizzarono una Camminata chiamata “Speranza” in onore del Centro e della sua Madre fondatrice.

Alle prime edizioni si contavano pochi partecipanti, soprattutto familiari e ragazzi ospiti del Centro Speranza e alcuni cari affezionati; il corteo partiva dal Centro Speranza e raggiungeva in pellegrinaggio il Santuario della Madonna della Luce a Collelungo di San Venanzo (Tr). Negli anni a seguire l’evento ha iniziato a coinvolgere sempre più persone. Stava aumentando il numero degli assistiti dal Centro Speranza e, con loro, l’interessamento da parte dei servizi sociali dei Comuni della Media Valle del Tevere. I tempi erano ormai maturi per una nuova fase della Camminata.

Nel 2002, arrivò il primo invito da parte del Comune di Marsciano e, accanto al Sindaco in carica Gianfranco Chiacchieroni, si esposero anche altri sindaci e – per la prima volta – i vertici della Azienda Usl dell’Umbria. Da allora, le amministrazioni comunali del distretto sociale perugino “Media Valle del Tevere” hanno invitato a rotazione la Camminata della Speranza trasformando l’evento da semplice ritrovo solidale ad appuntamento atteso e condiviso da tutta la cittadinanza.

Tanti, i personaggi famosi che hanno testimoniato solidarietà al corteo, il conduttore televisivo Fabrizio Frizzi, Mario Cotone produttore cinematografico dei film tra cui Baarìa (2009) La vita è bella (1997) e C’era una volta in America (1984), la campionessa dello show televisivo “Sarabanda” Valentina Locchi e gli attori Giampiero Lisarelli e Marco Bocci. Alla 28° edizione della Camminata della Speranza, porteranno la testimonianza di campioni nello sport e nella vita: Luca Panichi “scalatore in carrozzina” e il pallovolista Giacomo Sintini.

Da diversi anni, la Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini presiede l’evento, un segnale di apertura e vicinanza alle famiglie che vivono la disabilità.

L’evento, che nel tempo si fa volano di speranza per i diritti umani, ha mantenuto anche la sua natura religiosa. Rappresentanze ecclesiali diocesane partecipano elargendo la Santa Benedizione: il Vescovo della Diocesi di Orvieto-Todi, S.E. Mons. Benedetto Tuzia ha partecipato diverse volte alla Camminata della Speranza. Il 10 settembre 2017 a Perugia, per la 28° edizione l’eucarestia sarà celebrata da S.E. Mons. Paolo Giulietti Vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve nella Cattedrale di San Lorenzo.


Logo della Camminata

Un albero con le foglie dai mille colori per descrivere la società con le sue diversità.

Nel disegno l’ancora – simbolo della Congregazione delle Suore Ancelle dell’Amore Misericordioso – qui è il tronco che sostiene tutti in un abbraccio e la stella dei venti rappresenta la Luce che ci guida, buon auspicio per il futuro di una comunità che intende abbattere le barriere non solo architettoniche, ma anche culturali per accogliere fragilità e diversità.


Iscriviti

Perugia, 10 settembre 2017
Camminata della Speranza
Partecipa all’evento organizzato dal Centro Speranza e costruiamo insieme una società solidale.

Il giorno dell’evento presenta la tua registrazione online*: riceverai i gadget e un braccialetto identificativo che dovrai presentare ai volontari dei ristori e nei bar del Consorzio Perugia in Centro che hanno aderito all’iniziativa “Caffè del Benvenuto” e per usufruire del servizio gratuito delle navette per il rientro all’Opera Don Guanella.

Iscrizione alla Camminata della Speranza

  • Attraverso l'iscrizione potrai prenotare il pranzo e il ritiro dei gadget previsti per tutti i partecipanti.

*L’iscrizione sarà convalidata al momento della partenza a fronte di un contributo minimo di 5€ –  l’iscrizione è gratuita per i bambini con meno di 10 anni e per le persone con disabilità.
I contributi raccolti saranno destinati in beneficenza al Centro Speranza per la realizzazione di nuovi progetti d’inclusione sociale. Si può contribuire anche con una libera donazione online o con bonifico bancario intestato a: Associazione Madre Speranza Onlus IBAN IT28 F057 0438 7000 0000 0001 931

 


Con il patrocinio di:

L’evento si svolge con il Patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Perugia, Provincia di Terni, Comune di Perugia, Comune di Terni e dei Comuni della Media Valle del Tevere – Fratta Todina, Todi, Marsciano, San Venanzo, Collazzone, Deruta, Torgiano, Massa Martana, Montecastello di Vibio, delle USL Umbria 1 e USL Umbria 2, dell’Ufficio per il Servizio Civile Nazionale e, da quest’anno, il Ministero per le Pari Opportunità ha riconosciuto il valore morale della Camminata della Speranza.

 

DONA ORA

dona_ora