Preloader
Associazione Madre Speranza

Il Centro Speranza

L’accoglienza incondizionata, la relazione empatica e la promozione della persona nel rispetto della sua individualità sono i principi cardine che qualificano il modo di essere e di agire degli operatori del Centro Speranza.

La presenza in sede della comunità religiosa è garanzia affinché gli aspetti umani e cristiani espressi nel carisma dell’Amore Misericordioso trasmesso dalla fondatrice la beata Madre Speranza, siano vissuti e testimoniati attraverso il servizio del Centro Speranza.

Al Centro Speranza ogni intervento riabilitativo ed educativo ha come punto cardine una concezione unitaria della persona e propone di favorire lo sviluppo armonico della persona assistita, rispondendo ai bisogni specifici di benessere psicofisico, crescita, relazione e individualità e della sua dimensione spirituale.

Questo approccio prende il nome di Trattamento Pedagogico Globale che coniuga la permanenza del bambino nel proprio nucleo familiare  e integra strumenti di valutazione e metodi basati sulle più avanzate evidenze scientifiche per la comprensione e lo studio di interventi riabilitativi, educativi e sociali, finalizzati al raggiungimento di una migliore qualità della vita di ogni assistito.

Il servizio è svolto dall’equipe medico-psico-pedagogica che, partendo dall'analisi del contesto esistenziale e familiare di ogni assistito, elabora progetti riabilitativi individuali e propone terapie ed esperienze integrate fra loro, per accompagnare ogni assistito in un progetto di vita completo di percorsi specifici di tipo riabilitativo e sanitario, educativo e sociale.

Il Centro Speranza intende offrire un clima accogliente per questo ogni ambiente è organizzato in modo adeguato e rispettoso delle esigenze e delle caratteristiche della persona accolta affinché questa possa sentirsi a proprio agio come in famiglia.

Il servizio è erogato nella struttura seicentesca di Palazzo Altieri con il suo tipico giardino all'italiana (edificio storico sotto la sovrintendenza dei Beni Culturali della Regione Umbria).

Il Centro comprende aree dedicate ad ogni necessità all’interno e all’esterno dell’edificio in cui gli assistiti trascorrono piacevolmente le giornate.

Area interna
• n. 10 aule per il servizio semiresidenziale diurno
• n. 6 camere attrezzate con bagno per il servizio residenziale di sollievo alle famiglie
• n. 4 ambulatori per terapie
• n. 2 palestre attrezzate
• piscina terapeutica con acqua riscaldata
• n. 1 locale con vasca idromassaggio
• bagni attrezzati con vasche per idroterapia
• stanza snoezelen per stimolazione multisensoriale
• stanza per la musicoterapia
• laboratori interni per attività socio-educative di cucina, ceramica, parrucchieria
• archivio software e hardware per CAA e strumenti compensativi
• salone multifunzionale
• infermeria
• cucina interna

Area esterna
• laboratorio esterno per attività socio-educative di orticoltura e cura del verde
• laboratorio di ceramica con ingresso ed esposizione al pubblico
• orto con vasche rialzate
• serra
• frutteto con percorsi sensoriali
• parco giochi inclusivo
• tensostruttura adibita ad eventi, manifestazioni e attività sportive
• ampio parcheggio con protezioni per l’ingresso facilitato
• sala polivalente “Maria Mediatrice”
• bagni pubblici esterni

Sede

Via Roma, 13 | 06054
Fratta Todina (PG)

Orari Segreteria

dal Lunedì al Venerdì
dalle 9:00 alle 13:00

Telefono

+39 075 87 45 511