Il legame tra Vittorina Gementi e Madre Speranza

Nel 1981 la pedagogista Vittorina Gementi, fondatrice della Casa del Sole di Mantova, intervenne durante il 1° Convegno sulla “Dives in Misericordia” (Vivente Madre Speranza) a Collevalenza, e raccontò della sua relazione personale con Madre Speranza e la Congregazione delle Suore Ancelle dell’Amore Misericordioso.

gementi1 1° Convegno sulla “Dives in Misericordia”

In quest’occasione Vittorina Gementi disse:

«All’inizio dell’opera “La Casa del Sole”, nel novembre del 1966, mi recai a Collevalenza a pregare per qualche giorno. Ebbi la grazia di incontrarmi con Madre Speranza, le presentai la mia richiesta di preghiere e le confidai la mia paura per l’opera che avevo intrapreso. Lei mi rispose con un bel sorriso “Va, lavora: è opera di Dio!”. Tornai a Mantova volando di gioia nel sapere che il Signore interveniva con la sua grazia. Compresi poi che il Signore voleva anche qualcos’altro oltre alla Casa del Sole. L’anno 1976-77 fu molto tormentato per noi, ci arrivavano continue richieste di accogliere bambini cerebrolesi gravissimi e non eravamo preparati per tale servizio, per cui ero sempre costretta a rifiutare. Mi rivolsi allora al Signore in questi termini “Se tu mandi persone preparate, forse ci posso pensare”. Il 15 agosto 1977 una telefonata dalla Superiora di Collevalenza mi comunicò che tre suore neo-professe Ancelle dell’Amore Misericordioso sarebbero venute a svolgere tirocinio per l’avvio della mia attività. Era la risposta che aspettavo. Il 1° novembre si diede inizio all’attività del Centro Solidarietà per bambini gravissimi cerebrolesi.».

DONA ORA