Recupero del parco per le attività riabilitative

scheda progetto
scheda progetto

Con un grosso lavoro di riqualificazione il Parco del Centro Speranza verrà adibito a terapie riabilitative ed educative all’aria aperta: percorsi sensoriali, supporti per esercizi manuali speciali, piccoli orti da coltivare a scopo terapeutico.

Il progetto prevede un intervento di recupero dell’area esterna del Centro Speranza che si estende per circa un ettaro davanti al fronte monumentale del Palazzo Altieri.

Sono previsti un giardino sensoriale per stimolare le percezioni tattili e olfattive, un frutteto e una zona dedicata all’ortocoltura. I bambini e ragazzi disabili potranno passeggiare lungo percorsi facilitati, sicuri anche per chi è in carrozzina. Con la guida di educatori e di esperti potranno fare orto terapia nella serra. Godranno così dei benefici di svolgere attività motorie e provare emozioni che coinvolgono tutti i sensi, ottenendo concreti miglioramenti. Profumi e sensazioni permettono anche a chi non vede e non sente di aprirsi al mondo. Il Cento Speranza accoglie bambini e ragazzi con disabilità plurime, per questo devono imparare a conoscere la realtà attraverso altri sensi.

Ci sono poi bimbi che non possono né vedere né sentire e percepiscono le cose attraverso altre sensazioni. Nel Parco, seguiti dagli educatori, potranno respirare il profumo dei fiori, toccare erbe e piante con le mani, e scoprire attraverso l’olfatto e il tatto stimoli diversi, che li guideranno ad aprirsi al mondo.

Le stimolazioni sensoriali nel verde aiutano a compiere importanti passi avanti. Questo parco può assicurare ai bambini del Centro Speranza momenti di felicità e possibilità di miglioramento!

Offri ai bambini disabili di Madre Speranza la possibilità di godere di maggiore benessere psicofisico, dona ora: anche un piccolo contributo, unito a tanti altri, può aiutarci a realizzare questa grande opera di ristrutturazione e offrire nuove opportunità di scoperta e crescita ai bambini disabili del Centro Speranza.

Il costo di realizzazione del progetto è stimato a 200.000 euro.

La realizzazione del progetto avverrà per stralci funzionali: un’area per le attività motorie, un giardino sensoriale, organizzato per stimolare le percezioni tattili e olfattive, un frutteto e un’area dedicata all’orticoltura.

Finanziato da:

Il progetto è sostenuto dall’Associazione Madre Speranza Onlus. Il progetto conta sulla preziosa partecipazione di ACI Sociale, del Distretto rotariano 2090 e altri RC umbri (Città di Castello, Todi, Perugia, Spoleto) e di altri sostenitori privati del Centro Speranza.

 

condividi su Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
Taggato con:
Pubblicato in progetti
DONA ORA