Ausili tecnologici per la comunicazione alternativa aumentativa (CAA) e i disturbi specifici dell’apprendimento (D.S.A.)

scheda progetto
scheda progetto

La comunicazione aumentativa alternativa è quell’approccio, adoperato con la persona disabile, che tende a creare un’opportunità di reale comunicazione anche attraverso tecniche, strategie e tecnologie. Gli ausili permettano alla persona con disabilità di interagire a diversi livelli con l’ambiente circostante, sviluppando la possibilità di comunicare, di controllare l’ambiente e di potenziare o sostituire funzioni motorie, cognitive e sensoriali.

Gli ausili elettronici e informatici rappresentano una straordinaria risorsa per il miglioramento della qualità della vita delle persone con disabilità, con forti vantaggi sul piano dell’autonomia e dell’integrazione sociale.

Attraverso l’acquisizione di un congruo e diversificato numero di ausili tecnologici, è possibile offrire a utenti con disabilità nelle capacità comunicative, l’opportunità di sperimentare gli strumenti più idonei alle loro caratteristiche fisiche e psichiche, al fine di operare la scelta ottimale per migliorare le loro performance. Inoltre l’ausilioteca offre al territorio un servizio, senza fini di lucro, di consulenza e valutazione degli ausili.

Il progetto è di tipo pedagogico riabilitativo, mira all’acquisizione di strumenti a tecnologia avanzata (elettronica, informatica) per la comunicazione, a vantaggio di persone, soprattutto bambini, con grave ritardo dello sviluppo psico-motorio e/o con deficit plurisensoriali, e con disturbi specifici dell’apprendimento (dislessia, discalculia, etc.).

Nello specifico si tratta di: comunicatori simbolici, software per la comunicazione, sistemi simbolici e collezioni d’immagini, supporti in materiale plastico e magnetico, supporti in velcro, display dinamici, tastiere speciali, mouse ed emulatori, sensori e adattatori, dispositivi per l’ambiente domestico, ausili per il fissaggio e il puntamento oculare, adattatori per giocattoli.

Per la costituzione dell’ausilioteca sono stati acquistati i prodotti di due aziende leader nel settore della comunicazione aumentativa e dei disturbi specifici degli apprendimenti: AUXILIA di Modena e l’ANASTASIS, Soc. Coop. di Bologna.

Il progetto è completo di un corso di formazione ECM (febbraio – aprile 2013) di principi e le tecniche della comunicazione aumentativa alternativa, fornito dalla ditta AUXILIA e in partnership con la ASL n.1 Umbria, per gli addetti ai lavori, operatori sanitari e della riabilitazione, insegnanti ed educatori, interni ed esterni al Centro Speranza.

Anno di realizzazione: 2012

Finanziato da:
Associazione Madre Speranza Onlus
Soci Automobile Club di Perugia
Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia

condividi su Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
Taggato con:
Pubblicato in progetti
DONA ORA