Camminata della Speranza: sulla “strada” per richiamare l’esperienza della vita

Si svolgerà domenica 22 settembre a San Venanzo (Tr) la trentesima edizione della “Camminata della Speranza” per promuovere l’inclusione sociale e la cultura della disabilità dalle ore 8.00 dal Santuario della Madonna della Luce, in località Collelungo. 
 
Un appuntamento immancabile per società civile e Istituzioni che – un giorno all’anno – sono chiamate a dare voce e ad ascoltare, senza pietismi, le rivendicazioni dei diritti legittimi delle persone con disabilità e di coloro che se ne prendono cura. La disabilità è una condizione che, in Umbria, riguarda direttamente circa 60.000 persone, di cui circa 8mila nuovi casi accertati ogni anno (dati Inps).
L’evento nasce nel 1989 per iniziativa di operatori e suore della Congregazione delle suore Ancelle dell’Amore Misericordioso che avviarono il servizio riabilitativo. Si trattava di un pellegrinaggio al vicino Santuario di Santa Maria della Spineta, Fratta Todina, vissuto insieme ai familiari dei bambini accolti per vivere un momento di comunione fraterna e – sulla “strada” – richiamare l’esperienza della vita, che non è mai un qualcosa di acquisito definitivamente, ma è esperienza da conquistare e gustare giorno dopo giorno, passo dopo passo.
 
Nel tempo la manifestazione ha mantenuto questo significato, insito nella missione del Centro Speranza, di essere accanto e sostenere le famiglie che vivono la difficile condizione che la disabilità porta con sé. E’ un cammino che esige di non essere soli, così da percorrerlo insieme ad altri animati dal medesimo intento: ci si confronta, ci si aiuta, ci si incoraggia a vicenda.
 
Il corteo della “Camminata della Speranza” offre ancora oggi, forse più di allora, l’immagine di una società solidale capace di esprimere sentimenti e azioni di ascolto, sostegno e condivisione verso coloro che si prendono cura delle persone disabili e, in generale delle persone più bisognose di aiuto.
 
Sono 8 i km da percorrere, incorniciati nel suggestivo paesaggio del monte Peglia.
L’arrivo previsto intorno alle 12.00 nel centro storico di San Venanzo presso il parco Villa Faina dove, dopo i saluti delle autorità, si svolgeranno la messa e il ristoro offerto ai partecipanti. Non mancheranno musica e animazione per bambini. Inoltre, grazie alla collaborazione degli operatori dell’associazione Gaia, sarà possibile fare un’esperienza alla scoperta dei vulcani di San Venanzo.
 
Forte l’impegno e la sinergia dell’amministrazione del Comune di San Venanzo e delle associazioni locali per offrire la migliore accoglienza al corteo. Tra i partner Umbra Acque, presente con un’autobotte e con la distribuzione di borracce, oltre che con una rappresentanza aziendale.
 
Saranno presenti la Presidente dell’Assemblea Legislativa dell’Umbria Donatella Porzi, la consigliera Carla Casciari e le amministrazioni comunali della Zona Sociale n. 4 (San Venanzo, Marsciano, Deruta, Todi, Massa Martana, Monte castello di Vibio, Fratta Todina, Collazzone). 
 

Iscriviti all'evento

  • Inserisci un valore compreso tra 1 e 60.
  • Consenso al trattamento dei dati personali

    Leggi l'informativa per il trattamento dei dati personali

    il mio consenso al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nella predetta informativa, per le quali il consenso rappresenti la base giuridica del trattamento. Il mancato consenso comporterà l’impossibilità di gestire la presente comunicazione.
Taggato con: , , , ,
Pubblicato in centro speranza, news
DONA ORA